Schönbrunn

Il Congresso Danzante di Vienna
Nel palazzo di Schönbrunn, nella Vienna capitale dell’Impero austriaco, dall’1 novembre 1814 al 9 giugno 1815 le principali potenze europee inviarono i propri rappresentanti allo storico Congresso per ripristinare la geopolitica europea. Per la prima volta gli stati europei decisero che il modo migliore di evitare le future guerre era riunire tutte le nazioni interessate e impegnarsi per prevenirle: un’idea che è sopravvissuta fino a oggi. I lavori del Congresso furono inframezzati da feste, cene, balli e ricevimenti tenuti dalla corte austriaca, dai nobili viennesi e dalle numerose delegazioni convenute. L’atmosfera di festa fece coniare al principe Charles Joseph de Ligne la famosa immagine del “Congresso danzante”. Tuttavia nonostante balli e intrattenimenti, il Congresso non trascurò i suoi impegni effettivi e stabilì le linee guida del nuovo ordine di pace e stabilità dell’Europa.

Un prestigioso gioco di alleanze e compromessi

Schönbrunn: il Congresso Danzante di Vienna™ è un prestigioso gioco da tavolo per 3-6 influenti rappresentanti di altrettante potenti Nazioni europee dell’Ottocento.

Idea e scopo del gioco

Il Congresso di Vienna si tenne a Schönbrunn, la splendida reggia della capitale imperiale, dall’1 novembre 1814 al 9 giugno 1815. Le principali potenze europee di quell’epoca ridisegnarono la mappa politica dell’Europa per ripristinarla dopo gli sconvolgimenti portati dalla Rivoluzione Francese e dalle guerre napoleoniche. Ogni giocatore assume il ruolo di rappresentante per conto di una di quelle influenti nazioni europee allo scopo di trarne il maggiore prestigio internazionale.

Contenuto della scatola

La confezione contiene: il regolamento; il tabellone; 6 schermi in sei diversi colori; 55 carte: 6 Ruoli, 6 Nazioni, 6 Capi Delegazione, 36 Risarcimenti (8 Indennità, 8 Alleati, 8 Ausili e 12 Trattati) e 1 Favore Politico. Una serie di componenti di legno: 43 eleganti marcatori Delegati, in sei diversi colori, stampati; 12 esclusive pedine: 6 Ministri degli Esteri e 6 Capi Delegazione, in sei diversi colori; 6 segnapunti, in sei diversi colori; 5 gettoni Favore Politico, grigi, stampati. Un foglio di cartone fustellato da cui ricavare: 49 segnalini Ricevimento, ovali; 11 contrassegni Alleati, tondi; la tessera Cerimoniere, tonda; 6 indicatori Soglia, tondi e in sei diversi colori.

Crediti

Schönbrunn: il Congresso Danzante di Vienna™ è un'idea di Tommaso Bagnoli, sviluppata da eNigma, illustrata da Maichol Quinto e Francesco Mattioli, prodotta da Giacomo Santopietro per Sir Chester Cobblepot, con la preziosa consulenza di Gabriele Mari, Paolo Rodolfo Carraro e Aldo Ghetti, ed editata da Federico Burchianti e Stefano De Carolis per Giochi Uniti.

Nerd Play Award 2016

NerdPlay Award è un ambìto premio istituito dal nerd culture magazine Lega Nerd, uno dei principali punti di riferimento della cultura nerd e geek in Italia. Il concorso annuale seleziona i più promettenti game designer esordienti d’Italia in una sfida all’ultimo prototipo: alla fine, sulla falsariga dei più seguiti talent show, solo uno sarà il vincitore. Il premio? Un contratto di produzione professionale con Sir Chester Cobblepot, azienda italiana riconosciuta a livello nazionale e internazionale.
La giuria, composta da professionisti, seleziona in modo insindacabile i migliori giochi ricevuti alla scadenza del bando: le caratteristiche tecniche e stilistiche del progetto saranno l’oggetto della valutazione. Quattro finalisti vengono presentati al pubblico durante un’importante fiera nazionale e, dopo un’impegnativa quanto divertente prova live, il progettista più meritevole viene premiato dalla giuria. Schönbrunn: il Congresso Danzante di Vienna™ nasce proprio così. È il gioco nato dal prototipo che ha vinto la finale dell’edizione 2016 del NerdPlay Award tenutasi a Play: Festival Internazionale del Gioco di Modena.